Go GoPro! / A tutta GoPro!

GoPro camerasThe story of Nick Woodman could be defined as the typical “american story“, where the ambition and perseverance can turn into a great success.

This story begins with a defeat, after the failure of a game company created by Woodman, named Fun Bug, when he was 26. However, failures can represent a great push for brainstorming: a fall can be the promise of a rise, of an improvement or a changement in our life. Generally, it is in these moments that we think or re-think about our wishes, expectations and the way to pursue them. In these moments we are able to reshape our whole life with a new perspective. And probably, a good starting point is given by our passions. This is what happened to Nick Woodman: during a “restorative” journey in Australia and Indonesia, he decided to follow his great passion for surfing, trying to think about a new start for his life. He GoPro woodmanstarted to capture his surfing activity by attaching his camera on his hand with an elastic: it is here the beginning of his rise, thanks to the conception of GoPro, the high definition cameras mainly used in extreme sports and every kind of breathtaking situation.

From its launch in 2002, the quality of GoPro improved constantly and the same can be said for its huge success: far from being just the perfect instrument for filming extreme scenes, it started to be used as an instrument by which filming the extraordinary simplicity of life, just from a different perspective, and it is here the stunning thing.

There are countless videos supporting the great spread and success of GoPro; one of the most amazing videos, probably for its purity, is a moment of everyday life well describing the joy of Walter, a labrador and his famous run from his house to the nearest Sicilian beach…Well, dear Walter, who can blame you?

A tutta GoPro!

La storia di Nick Woodman ricorda la classica “storia americana“, quella in cui ambizione e perseveranza possono tramutarsi in un grande successo.

Questa storia inizia con una sconfitta, registrata in seguito al fallimento della piattaforma di gioco Fun Bug, quando Woodman aveva circa 26 anni.
Tuttavia, i fallimenti possono rappresentare una grossa spinta per raccogliere le idee: una caduta può diventare la promessa di una risalita, di un miglioramento o di un cambiamento all’interno della propria vita. Generalmente è proprio in momenti come questi che pensiamo o ripensiamo ai nostri desideri, alle nostre aspettative e al modo per conseguirli. In momenti del genere si è in grado di ridisegnare interamente la propria esistenza, secondo una nuova prospettiva. E probabilmente, un ottimo punto di partenza sono proprio le nostre passioni. Questo è un pò quello che è accaduto a Nick Woodman: un viaggio “ristoratore” in Australia e Indonesia per seguire la grande passione per il surf e, al tempo stesso, provare a ridisegnare una nuova partenza per la propria vita. Iniziò così a catturare la sua esperienza da surfista attaccando la fotocamera alla sua mano tramite un elastico: è questo il momento che segna la sua risalita, grazie al concepimento della GoPro, fotocamera ad alta definizione principalmente utilizzata negli sport estremi e in altre situazioni rocambolesche.

Dal lancio nel 2002 la qualità delle GoPro è costantemente migliorata, di pari passo con l’enorme successo registrato: lungi dall’essere esclusivamente uno strumento con cui filmare scene estreme, le fotocamere GoPro sono diventate anche lo strumento attraverso cui filmare la straordinaria semplicità della vita, da una nuova prospettiva, ed è forse qui l’elemento incantevole.
Esistono innumerevoli video sul Web che testimoniano il grande successo di GoPro; uno tra i più sorprendenti, forse proprio per la sua ingenuità e semplicità, è quello che ritrae un momento di vita quotidiana, o meglio di esaltante quotidianità, vissuto da Walter: un labrador e la sua ormai celebre corsa (irrefrenabile) verso la vicina spiaggia siciliana… come dargli torto?
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s