HAPPY WORLD PASTA DAY!

pasta tableProbably we are all regretting the inexistence of teleportation in this moment, because we all could be in Buenos Aires on October 25, to be agreeably involved in one of the most interesting and palatable events: the World Pasta Day.

This special day was created in 1995 at the World Pasta Congress, by a large group of pasta producers: the aim is to celebrate the uncontested global importance of this food, year after year,  enhancing the healthy tradition of the Mediterranean diet, where pasta is its cornerstone. This annual event takes place in a different world location, for example: Rome (2011), Mexico City (2012) , Istanbul (2013), Buenos Aires (2014).
Pasta is a huge symbol of Italy and its other symbol, the Mediterranen diet is also considered as “Intangible Heritage” by Unesco, a great prize if we also consider that this is the first traditional food practice in the world listed by Unesco.
The first official reference of pasta is estimated to be in Sicily, in 1154: thanks to them, from that moment the spread of pasta started, with a constant expansion in Italy and, gradually, in the world.
There are about 300 different sizes of pasta, which are named according the shape, for example “fusilli” (spindle), “spaghetti” (cord), “capellini” (fine hair), “conchiglie” (shells), “penne” (quills) and many, many others. Generally pasta is made by durum wheat flour but there are also new tastes and possibilities, especially for those whith celiac disease who cannot tolerate gluten: nowadays it is possible to find pasta made of whole wheat, or rice/ soy which are gluten free.
Pasta can be a very simple dish or a gorgeous and creative course.
However it is, pasta is something delicious, and we all should cellebrate it for the Workd Pasta Day.

So, now you know what to cook tomorrow! Enjoy!

fork and spaghetti

HAPPY WORLD PASTA DAY!

Probabilmente stiamo tutti rimpiangendo un pò la mancata creazione del teletrasporto in questo momento, cosa che ci permetterebbe di teletrasportarci a Buones Aires il 25 ottobre, per essere presenti (e forchetta-muniti) ad uno degli eventi mondiali più interessanti e all’insegna del gusto: il “World Pasta Day“.

Questa particolare giornata, ideata nel 1995 da un largo numero di produttori di pasta, ha lo scopo di celebrare l’indiscusso ruolo globale svolto da questo alimento, anno dopo anno, rafforzando inoltre il prestigio della celebre “dieta mediterranea”, di cui la pasta rappresenta uno dei punti saldi.

L’evento si svolge ogni anno in una location (mondiale) differente, per esempio a Roma (2011), Messico City (2012), Istanbul (2013), Buenos Aires (2014).

La pasta è il simbolo italiano per eccellenza, mentre la dieta mediterranea è persino stata inserita tra i “Patrimoni immateriali” dell’Unesco, un grande riconoscimento se si considera anche che si tratta della prima pratica alimentare tradizionale inserita dall’Unesco.

La prima attestazione ufficiale della pasta risale al 1154 in Sicilia: è da qui che cominciò la graduale e costante espansione dell’alimento in questione, in Italia e nel mondo.

Esistono circa 300 differenti tipi di pasta, “battezzati” a seconda della loro forma, ad esempio: fusilli (spindle), “spaghetti” (cord), “capellini” (fine hair), “conchiglie” (shells), “penne” (quills) e molti, molti altri.

In genere la pasta è costituita da farina di grano duro, ma nuove possibilità si fanno via via spazio, soprattutto per venire incontro a coloro i quali soffrano di intolleranze, come nel caso della celiachia, e risultino quindi intolleranti al glutine: oggi è possibile trovare tipologie di pasta realizzate con farina integrale, riso o soia (senza glutine).

La pasta può costituire un piatto povero, semplice, ma anche altamente elaborato e creativo. In qualunque modo si decida di mangiarlo, un buon piatto di pasta è in grado di mettere tutti d’accordo e bisognerebbe celebrarlo in un’occorrenza cosi importante come quella della Giornata mondiale della pasta.

Quanto meno sappiamo già cosa cucinare domani..

Buon appetito!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s